UN CONSOLI IN PIU’ NEL “MOTORE H.C. MASCALUCIA”.

ANTONINO CONSOLI sarà, probabilmente, l’acquisto più importante dell’H.C. Darwin Tech targata 2018-2019. Dieci lunghissimi mesi, purtroppo, hanno tenuto il capitano mascalucese lontano dal rettangolo di gioco per via di un grave infortunio al ginocchio che lo ha costretto allo stop forzato e alla successiva riabilitazione, dopo l’intervento di ricostruzione del legamento crociato. Il trentenne Antonio Consoli è uno dei senatori di lungo corso della compagine del presidente Sergio Pagano ed ha iniziato a praticare la pallamano con la Polisportiva Mascalucia a soli 10 anni. Grande temperamento dentro e fuori dal campo, Consoli senior nonostante la defezione che lo ha costretto a saltare praticamente tutta la scorsa stagione, non è affatto rimasto ai margini del gruppo rimanendo vicino alla squadra e dimostrando, se servivano ulteriori dimostrazioni, grandissimo attaccamento al gruppo e alla società. “E’ stato un anno particolarmente difficile, inutile negarlo. Costretto a stare alla finestra mentre i miei compagni disputavano una incredibile stagione costellata da tantissime vittorie – dice capitan Consoli – ma la sofferenza, finalmente, sta per finire e progressivamente sto recuperando la condizioni migliore”. – Cosa ti auguri in vista dell’inizio della preparazione pre-campionato? “Spero solo di essere arruolabile al 100% e al più presto possibile. Mi alleno, oramai da diverse settimane, due volte al giorno e mi auguro che il lavoro svolto paghi poiché ho voglia di riprendermi il posto che mi spetta, regalando soddisfazioni a squadra, società e naturalmente anche ai nostri calorosi tifosi”. – Dove può arrivare questo gruppo in un campionato che si presenta assai impegnativo? “Sappiamo tutti che la serie A

2 nazionale non sarà una passeggiata e che ci scontreremo con formazioni abituate a questo campionato, ma siamo altrettanto consapevoli che non faremo la cenerentola e che venderemo cara la pelle in tutti i campi d’Italia”. – Un messaggio particolare per finire la nostra intervista? ”Più che un messaggio vorrei fare solo dei ringraziamenti: innanzitutto alla dirigenza per i sacrifici che hanno fatto per realizzare un sogno, soprattutto dei più giovani, di partecipare alla seconda serie nazionale che ci vedrà giocare in tanti campi storici per la nostra disciplina. E poi vorrei ringraziare anche mister Cardaci che ha portato entusiasmo, professionalità e ha deciso di continuare questo progetto di crescita della pallamano a Mascalucia insieme a questo fantastico gruppo di compagni che, ne sono certo, tanti sorrisi saprà regalare ancora”

 

.

Leave a Reply